Malattia di La Peyronie - urologia maschile
Chiudi
<div class="top-bar">
<div class="info-block"><a href="#country" id="countries-link"><img class="map-icon" src="/Custom/Ui/baseline/img/map-icon.png" alt="view countries map" /> <strong class="num">32</strong>
<div class="info-holder">Country websites -&nbsp;<span class="mark">Trova il tuo sito Coloplast</span></div>
</a></div>
</div>
<div class="panel-info columns-holder">
<div class="column"><strong class="column-title">Coloplast Italia</strong></div>
<div class="column">
<ul>
<li><a href="/Custom/Templates/LeftNavigationPage/LeftNavigationPage.aspx?id=46&amp;epslanguage=it-IT" title="Chi siamo">Presentazione</a></li>
<li><a href="/Custom/Templates/LeftNavigationPage/LeftNavigationPage.aspx?id=22862&amp;epslanguage=it-IT" title="Pubblicazioni">Pubblicazioni</a></li>
<li><a href="/Custom/Templates/LeftNavigationPage/LeftNavigationPage.aspx?id=22891&amp;epslanguage=it-IT" title="Lavora con noi">Lavora con noi</a></li>
</ul>
</div>
<div class="column">Prodotti</div>
<div class="column">
<ul>
<li><a href="/Custom/Templates/LeftNavigationPage/LeftNavigationPage.aspx?id=35637&amp;epslanguage=it-IT" title="Stomia">Stomia</a></li>
<li><a href="/Custom/Templates/LifeDayMoment/LifeDayMoment.aspx?id=105006&amp;epslanguage=it-IT" title="Incontinenza urinaria">Incontinenza</a></li>
<li><a href="/Custom/Templates/LifeDayMoment/LifeDayMoment.aspx?id=7137&amp;epslanguage=it-IT" title="Cura delle lesioni">Wound Care</a></li>
<li><a href="/Custom/Templates/LifeDayMoment/LifeDayMoment.aspx?id=658&amp;epslanguage=it-IT" title="Prodotti per urologia">Urologia</a></li>
</ul>
</div>
<div class="column"><strong class="column-title"><a href="/Custom/Templates/LeftNavigationPage/LeftNavigationPage.aspx?id=1874&amp;epslanguage=it-IT" title="Contattare Coloplast">Contatti</a></strong></div>
<div class="column"><strong class="column-title"><a href="/Custom/Templates/LeftNavigationPage/LeftNavigationPage.aspx?id=35637&amp;epslanguage=it-IT" title="Informazioni su Coloplast Italia">Informazioni su Coloplast Italia</a></strong></div>
<div class="column"><strong class="column-title"><br /></strong></div>
<div class="column column-last"><a class="com-site" href="http://www.coloplast.com" target="_blank" title="Sito globale Coloplast">Visita Coloplast.com</a></div>
</div>
<!--
<div class="panel-info columns-holder">
<div class="column"><strong class="column-title">About Coloplast Country</strong> 
<ul>
<li>Our company</li>
<li>History</li>
<li>Partners</li>
<li>People &amp; Organisation</li>
<li>Jobs</li>
</ul>
</div>
<div class="column"><strong class="column-title">Services</strong> 
<ul>
<li>News&nbsp;</li>
<li>Press</li>
<li>Events</li>
<li>WheelMate(TM)</li>
</ul>
</div>
<div class="column"><strong class="column-title">Contatti</strong> 
<ul>
<li>Contatta il Customer Care</li>
<li>Trovaci in Italia</li>
<li>Presenza globale</li>
</ul>
</div>
</div>
-->
Trova il sito Web Coloplast del tuo Paese
Accedi alla tua area professional Coloplast

Che cos'è la malattia di La Peyronie?

Nessuno vuole parlare di una condizione che potrebbe influenzare negativamente un'esperienza sessuale soddisfacente, ed è vero in particolare se tale condizione è una deformità peniena causata dalla malattia di La Peyronie. Leggi di più sulla malattia di La Peyronie

Referenze

(1). The Management of Peyronie’s Disease: Evidence-based 2010 Guidelines.

Ralph, D., Gonzalez-Cadavid, N., et al. J. Sex Med 2010; vol. 7

(2). It’s a Guy Thing. Levin, L. Med Update 2007

La malattia di La Peyronie, che prende il nome da François de la Peyronie, medico di Luigi XIV di Francia, può comparire negli uomini di tutte le età ma più comunemente dai 50 anni.

 

Cause sconosciute

Non si comprende appieno la causa della malattia di La Peyronie. In molti casi è il risultato di un'infiammazione e della formazione di una placca dopo un trauma ricorrente al pene; la maggior parte dei traumi si verifica durante i rapporti sessuali.

La deformità del pene è dovuta alla formazione di placca, una cicatrice spessa e non elastica. Ciò può dar origine a una curvatura del pene verso l'alto. La disfunzione erettile è un comune effetto collaterale, che si manifesta con un incidenza tra il 58% e il 90% degli uomini con la stessa malattia (1, 2).

Chiudi

Sintomi e cause della malattia di La Peyronie

La malattia di La Peyronie può avere un impatto notevole. Oltre a stress psicologico e deformità peniena, molti uomini soffrono anche di disfunzione erettile (DE). L'impatto della malattia di La Peyronie

La malattia di La Peyronie può causare una o più delle seguenti condizioni:

Stress psicologico

Non è raro che gli uomini affetti dalla malattia manifestino depressione e ansia. Parla con il tuo medico per una diagnosi e l'indicazione della migliore opzione terapeutica.

Deformità peniena

Tra le conseguenze della malattia vi sono rientranza del pene, restringimento o perdita di lunghezza. Inoltre può influire sulla capacità di avere rapporti sessuali.

Disfunzione erettile

La malattia è associato di frequente a una riduzione di rigidità, o forza delle erezioni. Sfortunatamente, una correzione della curvatura raramente implica una correzione della disfunzione erettile. Tuttavia, se la disfunzione erettile coesiste con la malattia di La Peyronie, ci sono soluzioni in grado di correggere entrambi i problemi.

Chiudi

Opzioni terapeutiche per la malattia di La Peyronie

Opzioni non chirurgiche per la malattia di La Peyronie

Quali sono le opzioni non chirurgiche?

Esistono svariate opzioni non chirurgiche per gli uomini affetti dalla malattia di La Peyronie. Opzioni non chirurgiche

L'obiettivo della terapia è mantenere o ottenere nuovamente la funzione sessuale raddrizzando il pene. Le terapie includono:

  • Farmaci per via orale
  • Trattamento locale per mezzo di corrente elettrica (iontoforesi)
  • Iniezioni di Verapamil nella placca
  • Allungamento meccanico tramite pompe a vuoto o estensori penieni esterni

La terapia andrebbe scelta appositamente secondo i bisogni del paziente e dovrebbero essere presi in considerazione il grado di curvatura del pene, la gravità dell'accorciamento, la presenza di restringimenti e se si è affetti da disfunzione erettile.

Chiudi
Opzioni chirurgiche per la malattia di La Peyronie

Quali sono le opzioni chirurgiche?

Qualora altre opzioni non chirurgiche non dovessero funzionare, si può eseguire una delle opzioni chirurgiche illustrate più avanti. Opzioni chirurgiche

Referenze

3. Tutoplast Tissue Sterilization Process, 5686 RI, RTI.

4. Histology of Surgically Implanted Tutoplast Processed Dermis, 4883, David Greenspan.

Sebbene possa sembrare critico, la terapia chirurgica può risultare davvero efficace nel ripristinare la funzione sessuale. Ci sono tre tecniche:

  • Ricostruzione chirurgica del pene con o senza innesto
  • Sistemazione di una protesi peniena tramite tecniche di raddrizzamento

Accorciamento del lato lungo (non affetto dalla malattia)

La formazione di tessuto cicatriziale su un lato del pene, renderà quel lato più corto, con il risultato di una curvatura (Figura 1). Accorciare la parte più lunga del pene può aiutare a creare una lunghezza equa su entrambi i lati (Figura 2). Sebbene possa capitare di dover accorciare un lato del pene, la quantità eliminata è di solito meno di 2 cm. Questa procedura è usata solitamente per i casi meno gravi di La Peyronie.

rimozione tessuto cicatriziale penerimozione tessuto cicatriziale pene

 

Innesto eterologo

Il tessuto cicatriziale viene inciso o parzialmente rimosso dal lato più corto (quello affetto dalla malattia). Dopo la rimozione di questo tessuto, il difetto viene coperto con del materiale biologico morbido (Figura 3). Il materiale dell'innesto offerto da Coloplast (disponibile solo negli Stati Uniti) è stato utilizzato in più di 2 milioni di trapianti senza alcun caso di infezione (cf. 3). Dona un sostegno sicuro e naturale nei momenti in cui è richiesta maggior forza e protezione. (cf. 4)

Innesto eterologo

La lunghezza del pene dopo l'intervento equivale approssimativamente alla lunghezza del lato più lungo del pene. Questa procedura è usata per gli uomini affetti da stadi più severi della malattia e che non soffrono di disfunzione erettile (DE).

 

Protesi peniena

Per gli uomini colpiti da disfunzione erettile e dalla malattia di La Peyronie, una protesi peniena può risultare la soluzione migliore (Figura 4), seguita da un raddrizzamento manuale del pene.

raddrizzamento penechirurgia penechirurgia Peyronie

Clicca qui per maggiori informazioni sulla protesi peniena idraulica Titan®.

Chiudi

Cosa aspettarsi dall'intervento chirurgico per la malattia di La Peyronie?

Come qualsiasi procedura chirurgica, ci sono molte cose da prendere in considerazione. Assicurati di parlare di tutti i possibili effetti con il tuo medico e continua ad informarti sui rischi associati a questo tipo di trattamento. Leggi di più

La chirurgia per correggere la malattia di La Peyronie può avere delle complicanze riportate qui di seguito. Per qualsiasi dubbio, parla con il tuo medico prima di proseguire con la procedura.

  • Cambiamento nella sensibilità del pene (di solito scompare in uno o due mesi dopo l'intervento)
  • Curvatura ricorrente (raro se la deformità si è mantenuta stabile nei 6 - 9 mesi antecedenti l'intervento chirurgico)
  • Disfunzione erettile (bassa probabilità che si verifichi negli uomini con erezioni forti nel periodo pre-operatorio)
  • Accorciamento del pene (minimo, se proprio necessario)
  • Perdite di sangue e infezioni sono complicazioni associate alla maggior parte delle procedure chirurgiche, ma sono alquanto rare per questo tipo di intervento.
Chiudi

Domande frequenti sulla malattia di La Peyronie

L'intervento chirurgico è una questione delicata, perciò è naturale avere delle domande. Ne abbiamo raccolte alcune più comuni qui di seguito. Leggi le domande frequenti

Referenze

7. Peyronie’s Disease: A Guide to Clinical Management. Levine, L., Totowa, NJ: Humana Press, 2007; pp 225.

8. NIH Publication No 09-3923. June 2009.

D. Dopo l'intervento il mio pene sarà perfettamente dritto? 

R: L'obiettivo dell'intervento non è rendere il pene perfettamente dritto, ma che funzioni. E il 98% dei casi raggiunge tale obiettivo (cf. 7).


D: La lunghezza del mio pene sarà la stessa di prima?

R: La perdita di elasticità che si verifica con la malattia può ridurre la lunghezza del pene. Inoltre tale lunghezza può variare in base al trattamento scelto.

 

D: Le mie erezioni sono diventate più deboli a causa della malattia di La Peyronie, ma miglioreranno dopo l'intervento?

R: L'intervento chirurgico che corregge la curvatura non si focalizza sulla rigidità o sulla forza dell'erezione. La disfunzione erettile è una condizione che può essere curata separatamente.

 

D: Cosa posso fare per migliorare le mie erezioni e farle durare più a lungo?

R: La disfunzione erettile colpisce circa 30 milioni di uomini (cf. 8). Esistono molte opzioni terapeutiche che possono migliorare la qualità delle tue erezioni, compreso:

  • Terapia per via orale
  • Iniezioni nel pene
  • Generatori di vuoto
  • Supposte intrauretrali
  • Protesi peniena

D: Qual è il passo successivo da intraprendere?

R:

  • Prendi appuntamento con uno specialista della malattia di La Peyronie e della disfunzione erettile
  • Vai preparato con tutte le domande da fare
  • Parla delle tue possibili opzioni terapeutiche

L'urologo ti parlerà delle opzioni a te più adatte.

Chiudi
Chiudi

Richiesta campioni

Complimenti!

Richiesta inoltrata correttamente

Versione desktop